Faccette di porcellana e correzione del sorriso

sorrisoÈ facile comprendere quale sia l’importanza di un buon sorriso nella vita personale e professionale. Così come lo sguardo, infatti, anche i denti sono un punto di attrazione visiva molto significativo, in grado di influenzare la prima o la seconda impressione e, di conseguenza, il giudizio su di noi.

Non è un caso che, secondo le più recenti statistiche compiute sul nostro territorio, è emerso che tre adulti su quattro ritengono che un sorriso poco attraente possa danneggiare le probabilità di successo nella carriera aziendale.

Di qui la necessità di avere una massima cura della propria igiene orale. Ricorrendo, se il caso e il portafoglio rispondono positivamente, alle c.d. faccette di porcellana, sottili gusci di porcellana che si inseriscono sulla dentatura, sui denti scoloriti o su quelli deformi. La procedura ha il vantaggio di utilizzare la porcellana, materiale estremamente resistente, dotato di un colore, una traslucenza e una struttura che è simile allo smalto dei denti, e che non è suscettibile di degrado nel medio termine.

Le faccette in ceramica possono pertanto essere effettivamente utilizzate per chiudere i diastemi (spazi tra i denti), allungare e rimodellare i denti, riparare i denti scheggiati, o ancora coprire le macchie.

L’esecuzione del rivestimento è piuttosto semplice. Al primo appuntamento dopo la consultazione iniziale, i denti saranno irruviditi e sagomati: uno step necessario per la rimozione di parte dello smalto dei denti, garantendo una migliore superficie di incollaggio.

Dopo la modellatura, il dentista prenderà le impronte dei denti, che verranno utilizzate per creare le “faccette in ceramica” da applicarsi in una seduta successiva. Il nostro medico dentista potrebbe altresì suggerirci l’applicazione di faccette provvisorie per proteggere i denti fino a quando le impiallacciature personalizzate non verranno completate. All’appuntamento successivo, il dentista proverà le faccette per assicurarsi che si adattino correttamente al dente, e che dimensione e colore siano quelle più congrue. Quindi, si procede con il montaggio finale.

Lascia un commento