Contornatura e rimodellamento dentale

Se un piccolo difetto nel proprio sorriso riduce il senso di autostima e di sicurezza nei rapporti interpersonali, o se alcune usure ai margini dei denti – o della carie nera oppure ancora delle scanalature nello smalto dei denti – sono generatori di fastidi, nessun timore: questi e altri pregiudizi estetici sono facilmente risolvibili dal proprio medico dentista attraverso procedure note come “contornatura” e “rimodellamento dentale”.

Ma di cosa si tratta? E come avvengono tali procedure?

Tecnicamente, utilizzando uno strumento di lucidatura, il dentista rimuove piccole quantità di smalto superficiale da uno o più denti per compensare le imperfezioni estetiche. Di seguito, il medico procederà con una levigatura e una lucidatura di tutti i denti circostanti: una fase rapida, indolore e poco costosa, che può creare una grande differenza qualitativa e può ridare tutta la fiducia che merita il proprio sorriso. E poiché il trattamento è relativamente poco costoso e non invasivo, si tratta altresì di un buon modo per cominciare a cambiare la propria bocca e conquistare il sorriso desiderato.

Numerosi sono i vantaggi ottenibili dal rimodellamento del dente. L’obiettivo di questo trattamento è quello di modificare le dimensioni o la forma dei denti in modo che la porzione leggermente danneggiata – o la porzione sproporzionata – venga rimossa e il tutto venga allineato con il resto della dentatura.

In sostanza, si tratta di una procedura di cosmesi dentale che viene più spesso eseguita sui denti centrali superiori, sui denti laterali, e sui canini. Al di là dei vantaggi esteriori, evidenti sono i guadagni in termini di salute orale: non a caso, i denti lisciati e riparati e l’eliminazione delle sovrapposizioni, può rendere più facile la pulizia e l’igiene orale, riducendo il rischio di carie e malattie gengivali. Il rimodellamento può essere anche utilizzato per correggere problemi minori posizione e di sovrapposizione delle mascelle.

Lascia un commento