Che cosa è l’endodonzia

L'endodonzia è un ramo della medicina odontoiatrica che si occupa, in maniera specifica, delle cure e degli interventi terapeutici sull'endodonto ovvero – come suggerisce lo stesso nome – lo spazio che risiede all'interno del dente, la polpa dentaria a sua volta costituita dalle cellule, dai vasi e dai nervi. Cerchiamo allora di comprendere quali siano le fasi della terapia endodontica e quando è possibile o ritenuto opportuno avere accesso a questa tipologia di intervento.

La terapia endodontica è consigliata nelle lesioni più gravi, ovvero per quelle che – in seguito a profonde carie o a traumi – provocano una alterazione irreversibile del tessuto della polpa dentaria, fino a provocare una situazione di necrosi. In altri casi, si ricorre a tale terapie quando il paziente è coinvolto in riabilitazioni protesiche che coinvolgano l'elemento dentario a causa della sua significativa riduzione.